#apoelnicosia Instagram Photos & Videos

apoelnicosia - 10.2k posts

    🏆 – #UCL GIVEAWAY | Due to financial commitments I’m unable to go to Ajax v APOEL. However, I have my ticket in VAK411 which instead of selling to someone, I’ll do a giveaway to one lucky Ajacied! - All you have to do is tag one friend and ensure both yourself and your friend follows me (@ukajacied). *Please note this is for ONE TICKET ONLY!

    🏆 – #UCL GIVEAWAY | Due to financial commitments I’m unable to go to Ajax v APOEL. However, I have my ticket in VAK411 which instead of selling to someone, I’ll do a giveaway to one lucky Ajacied! - All you have to do is tag one friend and ensure both yourself and your friend follows me (@ukajacied ). *Please note this is for ONE TICKET ONLY!

    278 141 15 August, 2019
    Sarà difficile, in termini d'emozioni, superare quanto abbiamo vissuto nella serata di martedì.
Il terzo turno preliminare di UEFA Champions League regala sempre sfide molto interessanti, ma non pensavamo che potessero rivelarsi così sorprendenti. 
Complice la UEFA Supercup, le sfide di ritorno del terzo turno di UEFA Champions League si sono concentrate in un'unica serata.
Abbiamo assistito a rimonte incredibili, concluse e mancate, a ventidue calci di rigore consecutivi, ma soprattutto a tanti, tantissimi gol (quarantuno, per l'esattezza), ma così numerosi in un'unica giornata europea. 
Occorre, tuttavia, mettere ordine, rivivendo assieme i principali avvenimenti della giornata. 
Nessuno avrebbe scommesso alcun nichelino sull'APOEL Nicosia, nell'ambito delle condizioni in cui versava, prima della trasferta di Baku. La dirigenza dell'APOEL aveva mal digerito la sconfitta casalinga nella gara d'andata (1-2), tanto da esonerare quel tecnico che, fino a quel momento, aveva fatto più che discretamente, arrivando peraltro da un titolo nazionale vinto: Paolo Tramezzani, non nel periodo più fortunato della propria carriera da allenatore.
Del resto, l'approdo a una fase a gironi europea diventa fondamentale, dal punto di vista economico, per società come quella cipriota, che non gode di particolari introiti dal contesto locale, a maggior ragione se le prospettive si chiamano UEFA Champions League. 
Al posto dell'italiano, la dirigenza cipriota ha deciso di chiamare il tedesco Thomas Doll, tecnico che aveva fatto molto bene sulla panchina del Ferencvaros, prima d'intraprendere, a torneo in corso, una difficile avventura in Bundesliga, sulla panchina dell'Hannover (poi retrocesso). Al di là del curriculum, Doll è stato probabilmente selezionato per le proprie qualità di motivatore: il tedesco, infatti, non cambia granché né nell'assetto tattico, né negli interpreti rispetto al suo predecessore, segno di come mancasse qualcosa sotto l'aspetto caratteriale.
Il Qarabag godeva oltremodo dei favori del pronostico: due gol di vantaggio da difendere, per di più davanti al proprio pubblico...(Continua a leggere sulla nostra pagina Facebook)

    Sarà difficile, in termini d'emozioni, superare quanto abbiamo vissuto nella serata di martedì.
    Il terzo turno preliminare di UEFA Champions League regala sempre sfide molto interessanti, ma non pensavamo che potessero rivelarsi così sorprendenti.
    Complice la UEFA Supercup, le sfide di ritorno del terzo turno di UEFA Champions League si sono concentrate in un'unica serata.
    Abbiamo assistito a rimonte incredibili, concluse e mancate, a ventidue calci di rigore consecutivi, ma soprattutto a tanti, tantissimi gol (quarantuno, per l'esattezza), ma così numerosi in un'unica giornata europea.
    Occorre, tuttavia, mettere ordine, rivivendo assieme i principali avvenimenti della giornata.
    Nessuno avrebbe scommesso alcun nichelino sull'APOEL Nicosia, nell'ambito delle condizioni in cui versava, prima della trasferta di Baku. La dirigenza dell'APOEL aveva mal digerito la sconfitta casalinga nella gara d'andata (1-2), tanto da esonerare quel tecnico che, fino a quel momento, aveva fatto più che discretamente, arrivando peraltro da un titolo nazionale vinto: Paolo Tramezzani, non nel periodo più fortunato della propria carriera da allenatore.
    Del resto, l'approdo a una fase a gironi europea diventa fondamentale, dal punto di vista economico, per società come quella cipriota, che non gode di particolari introiti dal contesto locale, a maggior ragione se le prospettive si chiamano UEFA Champions League.
    Al posto dell'italiano, la dirigenza cipriota ha deciso di chiamare il tedesco Thomas Doll, tecnico che aveva fatto molto bene sulla panchina del Ferencvaros, prima d'intraprendere, a torneo in corso, una difficile avventura in Bundesliga, sulla panchina dell'Hannover (poi retrocesso). Al di là del curriculum, Doll è stato probabilmente selezionato per le proprie qualità di motivatore: il tedesco, infatti, non cambia granché né nell'assetto tattico, né negli interpreti rispetto al suo predecessore, segno di come mancasse qualcosa sotto l'aspetto caratteriale.
    Il Qarabag godeva oltremodo dei favori del pronostico: due gol di vantaggio da difendere, per di più davanti al proprio pubblico...(Continua a leggere sulla nostra pagina Facebook)

    25 1 15 August, 2019
    UCL, il sogno di Dragan Mihajlović e Mario Gavranović continua: l'APOEL ribalta il Qarabağ, la Dinamo facile sul Ferencváros
#1.HNL #AFCAjax #APOELNicosia #DraganMihajlovic #Eliteserien #Eredivisie #FirstDivision #GNKDinamoZagabria #MarioGavranovic #Nazionale #report #RosenborgBK #svizzeriall'estero #UEFAChampionsLeague 
Nella serata che ha sancito la retrocessione del Basilea in Europa League, altri due calciatori svizzeri continuano a sognare di ascoltare l’inno della Champions League da protagonisti
Superati in casa per 1-2 dal Qarabağ Agdam, risultato poi fatale a Paolo Tramezzani, i ciprioti dell’APOEL Nicosia (con l’ex luganese Dragan Mihajlović titolare e in campo 90′ sulla fascia destra del n
https://chalcio.com/ucl-il-sogno-di-dragan-mihajlovic-e-mario-gavranovic-continua-lapoel-ribalta-il-qarabag-la-dinamo-facile-sul-ferencvaros/

    UCL, il sogno di Dragan Mihajlović e Mario Gavranović continua: l'APOEL ribalta il Qarabağ, la Dinamo facile sul Ferencváros
    #1 .HNL #AFCAjax #APOELNicosia #DraganMihajlovic #Eliteserien #Eredivisie #FirstDivision #GNKDinamoZagabria #MarioGavranovic #Nazionale #report #RosenborgBK #svizzeriall 'estero #UEFAChampionsLeague
    Nella serata che ha sancito la retrocessione del Basilea in Europa League, altri due calciatori svizzeri continuano a sognare di ascoltare l’inno della Champions League da protagonisti
    Superati in casa per 1-2 dal Qarabağ Agdam, risultato poi fatale a Paolo Tramezzani, i ciprioti dell’APOEL Nicosia (con l’ex luganese Dragan Mihajlović titolare e in campo 90′ sulla fascia destra del n
    https://chalcio.com/ucl-il-sogno-di-dragan-mihajlovic-e-mario-gavranovic-continua-lapoel-ribalta-il-qarabag-la-dinamo-facile-sul-ferencvaros/

    7 0 14 August, 2019

Top #apoelnicosia posts